04.02.10

Governo impugna leggi regionali di Puglia, Basilicata e Campania.

Posted in Ambiente-Energia, sorridi, domani sarà peggio at 13:38 by valvola

Ma questi vogliono davvero la guerra civile?
Il ministro Claudio Scajola, d'accordo con il ministro  Raffaele Fitto, ha proposto e ottenuto un ricorso alla Corte Costituzionale contro la decisione di queste regioni di vietare il nucleare sui propri territori.
Fottendosene di un referendum che ha decretato il divieto per tale tecnologia, questo governo mafioso insiste nel voler fare regali alla italcementi e alle mafie, nonostante ci siano enormi svantaggi economici e pericoli inimmaginabili.
I danni derivanti da un incidente serio sarebbero paragonabili solo a certe descrizioni di catastrofi bibliche.
I criminali che ci governano se ne fottono di quello che vogliamo e della nostra sicurezza, pensando solo a far fare profitti ai loro amichetti e ad intascare tangenti.
La lotta alle mafie deve iniziare dall'epurazione dei governi. In particolare di questo governo autoritario e saturo di soggetti condannati o raggiunti da mandato d'arresto (tra cui il "caro" Raffarele Fitto). Per non parlare dei semplici inquisiti. Sono centinaia cazzo!

Iniziamo a prepararci per le barricate.
 

02.09.09

Ci siamo…

Posted in Ambiente-Energia at 19:31 by valvola

L’ultimo rapporto del WWF sullo stato climatico dell’artico e’ un grido di allarme.
Lo scioglimento progressivo ed esponenziale dei ghiacci dovrebbe provocare, secondo i dati raccolti, inondazioni che colpirebbero 1/4 della popolazione mondiale.
Si registrera’ un significativo aumento delle emissioni di anidride carbonica, ora intrappolate nei ghiacciai artici, innescando una reazione a catena che secondo diversi scienziati e’ gia’ irreversibile.
Inoltre si moltiplicheranno a dismisura i fenomeni meteorologici estremi.

10 anni fa un lavoro svolto da 400 dei più noti scienziati del mondo, riuniti nell’Intergovernmental Panel on Climate Change (Ipcc), un organismo scientifico dell’ONU, stigmatizzava l’assoluta inconsistenza delle misure  prese dai governi.
Per l’Ipcg il riscaldamento del pianeta rischiava (allora) di diventare irreversibile se non si fosse attuato il taglio immediato di almeno il 60% delle emissioni.
Le emissioni in questi dieci anni, non solo non sono diminuite, ma sono aumentate di oltre il 30%.
Lo scioglimento dei ghiacci dell’artico e della groenlandia avrebbe segnato il punto di non ritorno. E questi si stanno sciogliendo con una velocita’ impressionante.

Aveva quindi ragione James Lovelock 10 anni fa, il celebre scienziato inglese, guru dell’ambientalismo: invece di  cercare palliativi, prepararsi al peggio e di cercare modi per assicurare la sopravvivenza della razza umana, prima che essa si trasformi in “una caotica calca governata da signori della guerra”.
Tra le più scioccanti proposte contenute in un suo libro, vi è quella di “una guida per i superstiti dei cambiamenti climatici”, per aiutarli a sopravvivere dopo il totale crollo della società umana. Scritta non in forma elettronica, ma “in forma cartacea e con inchiostro durevole”. Essa  dovrà contenere tutto il sapere scientifico basilare accumulato in migliaia di anni, come la posizione della Terra nel sistema solare ed il fatto che batteri e virus causano malattie infettive.
Insomma un’ultima traccia dopo “la fine del mondo che conosciamo”.

In bocca al lupo.
 

09.07.09

ATTENZIONE RADIAZIONI!

Posted in Ambiente-Energia, sorridi, domani sarà peggio at 17:27 by valvola

NUCLEARE.
Il senato approva il "ddl sviluppo": torna il nucleare.
Ignorando il referendum che 22 anni fa bocciò l’uso dell’energia atomica, l’Italia si riconverte al nucleare.
Il dissennato ddl prevede infatti che entro sei mesi il governo predisponga la normativa per per la localizzazione delle centrali oltre che dei sistemi di stoccaggio e deposito dei rifiuti radioattivi. Sarà il Cipe a definire le tipologie degli impianti.
I siti potranno essere dichiarati "di interesse strategico nazionale" e quindi soggetti anche a controllo militare, come già avviene per le discariche dei rifiuti.
Il ministro (nella foto) col nome che somiglia ad una brutta malattia della pelle, Claudio Scajola, ne ha illustrato i contenuti.
Auguro un bellissimo melanoma a lui e a tutta la squadr(accia)a di governo.
 

13.05.09

Eccola di nuovo!

Posted in Ambiente-Energia at 7:49 by valvola

Come la famosa canzone degli anni 60. Ecco riapparire la centrale nucleare. Sono stati individuati alcuni siti per la costruzione delle nuove centrali: In Sardegna, dalle parti di S. Margherita di Pula a sud. O anche sulla costa orientale, fra S. Lucia e Capo Comino. O più giù, davanti a Lanusei, alla foce del Rio Mannu. In Puglia, sulla costa di Ostuni. Lungo il Po, dal vercellese fino al mantovano, dove già esistevano le centrali di Trino e di Caorso.
Cosi’ la bianca Ostuni avra’ la sua bella centrale nucleare. Una delle piu’ belle coste del sud sara’ deturpata e soggetta al pericolo di disastri.
La bastardaggine di questi figli di puttana, in primis il Pedofilo del Consiglio, non conosce limiti. Viene solo la voglia di augurargli la peggiore possibile delle morti, tra sofferenze insopportabili e piaghe da decubito.
Teste di cazzo! Prepariamoci per le barricate.

27.02.09

Nucleare: la bufala

Posted in Ambiente-Energia, politica at 9:45 by valvola

Devo ammetterlo, ci sono cascato.
Gli annunci dell’accordo italo-francese sul nucleare hanno provocato in  me una reazione incontrollata. Ero incazzato nero e non ho resistito alla tentazione di pubblicare l’articolo di ieri (che comunque chiarisce alcuni punti sull’ineguatezza della soluzione nucleare).
Poi, pensandoci e leggendo il testo dell’accordo, mi sono accorto che si tratta di uno dei soliti annunci del governo della bufala (senza mozzarella).
Non diversi da quello del ponte sullo stretto, dalle autostrade del mare, dal mose di venezia (son passati 14 anni per chi l’avesse dimenticato) o dall’invio di Scajola su marte.
L’accordo italo-francese non vale la carta e l’inchiostro utilizzati. L’hanno chiamato in modo altisonante: "memorandum of understanding"
che altro non vuol dire se non nota di intenti.
Come se io andassi dal mio salumiere e dichiarassi che sono interessato ad acquistare le sue mozzarelle di bufala. Lui mi direbbe: "io sono interessato a vendertele". Ci saluteremmo e finirebbe li’.
Altro sarebbe definire un prezzo, dei tempi e magari dargli una caparra per ratificare la vera intenzione d’acquisto.

Il nucleare in italia, semplicemente, non si fara’. Come non si sono fatte (per fortuna) tutte le cose annunciate dal governo dei bufalieri.

p.s. Il pregiudicato, amnistiato e prescritto del consiglio ne ha fatta un’altra delle sue, e proprio con il suo nuovo amichetto sarkozy: il sarcoma francese.
Col suo solito buongusto e la sua immensa conoscenza delle lingue straniere, gli ha sussurrato: "je t’ai donne’ la tua donna", riferendosi a carla bruni.
Adesso la stampa francese gli ha assegnato "l’oscar della volgarità".

13.01.09

Disastro climatico

Posted in Ambiente-Energia, sorridi, domani sarà peggio at 18:18 by valvola

Il bilancio climatico certifica troppe emissioni, salgono i mari ed e’ a rischio la corrente del golfo.
Nel rapporto pubblicato da uno dei piu’ prestigiosi istituti di ricerca americani, e’ dichiarato che ben 11 degli ultimi 12 anni rientrano tra quelli piu’ caldi dal 1800 ad oggi.
Le emissioni serra sono aumentate del 37% dal 1990 al 2007, senza contare un altro 25% che deriva dalla deforestazione.
Il rapporto denuncia anche l’omissione dello scioglimento dei ghiacci della groenlandia da parte dell’IPCC, che si traduce in un innalzamento dei mari triplo rispetto a quanto calcolato senza di essa (da 0.6m a 1.8m).
Un processo di cambiamento che compie un salto brusco e irreversibile nella scala temporale che interessa l’umanità si chiama "tipping point".
Uno di questi tipping points riguarda la corrente del Golfo, che riscalda la parte nord occidentale dell’Europa.
L’afflusso massiccio di acqua dolce derivante dalla perdita dei ghiacci artici potrebbe bloccare o rallentare questa corrente causando un’ondata fredda sulla Gran Bretagna e sulla Scandinavia (è il fenomeno descritto nel film "L’alba del giorno dopo" e sempre piu’ verosimile).

Quando Al gore dichiarava scenari anche meno pessimistici di questo, veniva preso per visionario da molti (alcuni pagati dalle multinazionali del petrolio).
Adesso che le sue analisi sono state confermate bisognera’ seguire i consigli di un altro guru dell’ambientalismo: Lovelock.
Egli sosteneva che sia del tutto inutile continuare a combattere la stupidita’ umana e consigliava di utilizzare i fondi destinati alla salvaguardia dell’ambiente per scrivere e distribuire manuali di sopravvivenza.
Sono sempre piu’ orientato verso quest’ultima soluzione. Tanto sara’ impossibile convincere unadente della levatura di una prestigiacomo, un casini, uno scajola o una marcegaglia (tanto per restare in italia), che ci stiamo giocando la sopravvivenza stessa.

« Pagina precedente« Previous entries « Pagina precedente · Pagina successiva » Next entries »Pagina successiva »

This blog is protected by dr Dave\'s Spam Karma 2: 12072 Spams eaten and counting...