06.15.11

vabbe’, e mo?

Posted in politica, sorridi, domani sarà peggio, storia at 9:32 by valvola

Il quorum e' stato raggiunto, il nucleare e' cancellato, gli impedimenti anche, l'acqua restera' pubblica, le amministrative hanno bastonato la "maggioranza".

Gli effetti sono stati i seguenti:

  • Tremonti annuncia una riforma fiscale che, come al solito, trasferisce soldi ai ricchi togliendoli ai poveri. La diminuzione dell'irpef e delle aliquote (solo 3) gia' provocano da sole uno spostamento del carico verso il basso, se si aggiunge  l'aumento dell'IVA (una tassa non proporzionale che  di conseguenza colpisce sempre le fasce piu' deboli), si certifica che questi bastardi vogliono arricchire ancor di piu' quel 10% di popolazione che possiede l'80% della ricchezza;
  • L'arroganza di questi affaristi non si e' ridotta affatto. Stracquadanio afferma che "la sinistra vince sul web perche' non ha da fare un cazzo dalla mattina alla sera", Brunetta insulta i precari chiamandoli "l'italia peggiore", Berlusconi si rinchiude nel bunker aspettando che gli confezionino il processo e la prescrizione brevi;
  • il governo non cadra', almeno per ora. Il prescritto autoassolto del consiglio non ha nessuna intenzione di dimettersi. Non puo. Non prima di aver raccattato tutto il raccattabile. Per il pluriinquisito significherebbe un trasferimento da palazzo chigi a san vittore, per gli altri la fine degli "affari" in corso;
  • Se poi proprio dovesse dimettersi, avremmo un bel "governo tremonti" o un "governo angelino", che non cambierebbe affatto le politiche di quello attuale.

Queste vittorie sono basate sul dissenso, sono limitate a temi specifici e non provengono da aggregazioni basate su di una reale e profonda coscienza, civile o di classe che sia, che porti a cambiamenti "rivoluzionari".
E' facile aggregare sul rifiuto del nucleare e sugli aumenti in bolletta, oppure sulla  "lotta alla fame nel mondo" e sul ripudiare la guerra. Chi vuole la guerra, la fame nel mondo o le scorie sotto casa?

Il problema e' come aggregare fasce di popolazione con interessi completamente diversi: atei con credenti; statalisti con liberisti; padroni con dipendenti.
Purtroppo serve un'aggregazione sulle possibili soluzioni dei problemi che ci affliggono. E quella e' ben lontana: bisogna decidere come farlo, se con politiche di sinistra di destra (si', sinistra e destra, socialiste o liberiste, checche' ne dica grillo e i suoi adepti).

Viviamo in una societa' in cui e' ancora accettata (e largamente diffusa) l'idea che si sintetizza nella teoria del "traboccamento", nella quale si sostiene che se si concentrano livelli elevati di ricchezza in piccoli gruppi di individui, essa trabocchi e si spalmi equamente sul resto della popolazione.
Peccato che nella formula si trascuri la variabile "ingordigia", che assorbe tutto quello che trabocca.

Quindi a quelli che esultano sostenendo che "l'italia s'e' desta", rispondo: " s'e' desto sto cazzo"!

A questo punto la domanda nasce spontanea: "e mo?"…
Essa e'la sintesi di tutto il mio scetticismo e del mio pessimismo.

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.

In questo blog si censura senza possibilita' di appello. Se un commento semplicemente non mi piace, sara' cancellato.
This blog is protected by dr Dave\'s Spam Karma 2: 12072 Spams eaten and counting...