Nuove frontiere della fotografia digitale

Sono trascorsi 60 anni dall’invenzione del CCD, il sensore che permette di trasformare le immagini in qualcosa di memorizzabile elettricamente.
I sensori sono diventati sempre piu’ sensibili, piu’ risolti e l’elettronica che gestisce le nostre fotocamere e’ sempre piu’ evoluta, avvicinandosi quasi all’esoterico.
Vi integrano funzioni come il "face detection", che regola tempi e diaframmi per far venire a fuoco e far risaltare i volti. L’ultima  trovata e’ lo "smile detection": la fotocamera scattta solo quando si sorride! Ora stanno cercando di evitare che la fotocamera scatti quando il soggetto ha gli occhi chiusi…
Insomma la macchina fotografica "fa tutto lei"… noi possiamo accenderla e scollegare le nostre sinapsi. Otterremo una serie di belle foto del tutto insignificanti. Tante famiglie felici del mulino bianco, sempre sorridenti.
Perche’ qualche volta invece di abusare delle tecnologie non pensiamo a quello che vogliamo cogliere?
Solo spegnendo l’elettronica ci riusciremo davvero. E poi al massimo cosa puo’ capitarci? Di avere delle brutte foto, ma sicuramente uniche. E tra le tante potrebbe esserci il nostro capolavoro, veramente nostro.

Lascia un commento