29.05.06

La Corte ha deciso: il blogger non riveli la fonte

Posted in Net and Hi-Tech at 10:12 by valvola

Da oggi ogni blogger è più libero. Libero di non dire chi gli ha dato una notizia, proprio come ha diritto di fare un giornalista. Perchè? Ma perché lo dice la costituzione o meglio il Bill of Rights. E sì perché la notizia viene dagli Stati Uniti e riguarda i blogger americani.I quali vincono una partita importante in un processo voluto dalla Apple ma che ha dato luogo a una sentenza che, come spesso accade negli USA, diventa poi un precedente di giurisprudenza fondamentale per il comportamento successivo di giudici, avvocati e privati (sia cittadini che aziende). Il “precedente” creato dalla sentenza è che i blogger hanno un segreto professionale “forte” da proteggere: se si occupano di giornalismo, “sono” giornalisti, quindi protetti dalle leggi che si applicano all’attività giornalistica.

Quindi negli USA il blogger conquista non uno “statuto” di giornalista fisso e immutabile, ma un diritto di protezione della sua libertà di espressione in quanto cittadino che esercita, attraverso il reporting, un diritto di espressione e di critica.

Certo, per noi italiani ed europei, e’ come visitare Marte. Forte il senso di straniamento davanti a tutto ciò. Ma le conseguenze di questa sentenza saranno un’onda lunga, che si farà avvertire… (spero presto).

I bloggers americani saranno certo contenti, ma tanto, poi li spiano 😀

27.05.06

Privatizziamo la ricchezza, globalizziamo la miseria.

Posted in ....... at 17:30 by valvola

Appena quattro cittadini statunitensi (Bill Gates, Paul Allen, Warren Buffett e Larry Ellison) possiedono insieme una fortuna equivalente al prodotto interno lordo di 42 nazioni povere con una popolazione di 600 milioni di abitanti.
400 miliardari hanno un reddito equivalente a quella della metà della popolazione mondiale.
Appena 200 imprese transnazionali controllano il 30% della ricchezza mondiale.

24.05.06

Napolitano: “Clima deve cambiare nel Parlamento e nel Paese”

Posted in politica at 15:16 by valvola

In effetti fa caldo adesso che siamo a giugno, figuriamoci ad agosto!

21.05.06

Ecco come spiavano gli americani. Orwell ci aveva azzeccato!

Posted in Net and Hi-Tech at 10:34 by valvola

WASHINGTON (Usa) – Le intercettazioni condotte dalla Nsa, la National Security Agency, per conto del governo americano nell’ambito della lotta al terrorismo erano gestite da un software installato in numerosi internet provider e società telefoniche. La notizia è stata pubblicata sulla rivista Wired, una delle più autorevoli in campo di tecnologia, che parla di “sistema d’intercettazione telematica definitivo”. Il software, chiamato “Semantic Traffic Analyzer”, è prodotto dall’azienda californiana Narus.

Secondo quanto riporta Wired, la società telefonica americana AT&T avrebbe installato nella propria “stanza dei bottoni” il Semantic Traffic Analyzer per monitorare il traffico internet di milioni di cittadini e fornire dati sensibili direttamente all’antiterrorismo statunitense.

Semantic Traffic Analyzer è in grado di controllare in maniera totale, dalla navigazione in rete alla posta elettronica ai newsgroup, le attività degli utenti. il sistema è in grado d’identificare i pacchetti dati ad una velocità di circa 10 gigabytes al secondo. Il software, poi, può essere connesso con dei “server logistici” centralizzati, equipaggiati con applicazioni specializzate, e la combinazione dei due sistemi può analizzare e registrare praticamente ogni tipo di comunicazione via internet.

Spiega Steve Bannerman, responsabile di Narus, che con il Semantic Traffic Analyzer “è possibile registrare tutto il traffico internet che passa attraverso i server sul quale è installato. Si possono ricostruire, ad esempio, tutte le e-mail inviate, compresi gli allegati, o analizzare le pagine web su cui una persona ha cliccato e, addirittura, ricostruire le chiamate tramite VoIp”. Ed è proprio per gestire e controllare i servizi di VoIp, la telefonia a basso costo (o addirittura gratuita) che sfrutta la rete, che Brasil Telecom e molte altre compagnie telefoniche sudamericane attualmente utilizzano i prodotti Narus. Così come compagnie cinesi e mediorientali (tra cui Telecom Egypt e Saudi Telecom) li sfruttano per bloccare e censurare le chiamate tramite VoIp.

Bella scusa il terrorismo internazionale eh?

In Italia? Ci ha provato l’ex ministro urbani, con l’aiuto della ex soubrettina Carlucci, a rendere i fornitori d’accesso ad internet degli spioni. Qui pero’ la scusa non era il terrorismo, bensi’ il diritto d’autore…

14.05.06

Targa a Bettino Craxi

Posted in MdM, politica at 10:42 by valvola

Bettino Craxi, Ladro
Morto latitante

In questa zona fate attenzione
al vostro portafogli!

07.05.06

Berlusconi: “Non pagheremo le tasse se non rappresentati”

Posted in politica at 18:29 by valvola

Non pago!“Non pagheremo le tasse se non saremo rappresentati”. Lo ha detto Silvio Berlusconi riferendosi ancora alla candidatura di Massimo D’Alema al Qurinale. “Non ci sentiamo rappresentati se non siamo nelle istituzioni – ha aggiunto il premier uscente – Non accetteremo di pagare le tasse. Faremo anche noi gli scioperi che hanno fatto loro. Faremo anche noi lo sciopero fiscale e faremo l’ostruzione in Parlamento”.

………

Perche’, le HAI MAI PAGATE???

Silvio Silvio, attento che se quello nominato qui sotto parla…

« Previous entries Pagina successiva » Pagina successiva »

This blog is protected by dr Dave\'s Spam Karma 2: 12072 Spams eaten and counting...